FF NAMED - GUIDA PRODOTTI
Log In

Venidrax



Integratore alimentare a base di Bioflavonoidi, Aminoacidi e derivati, con Centella asiatica

INDICAZIONI: la Centella asiatica aiuta a contrastare gli inestetismi della cellulite e favorisce la funzionalità del microcircolo anche in caso di pesantezza delle gambe. Gli aminoacidi contribuiscono al soddisfacimento del fabbisogno proteico/azotato.
MODALITÀ D’USO: 2 compresse al giorno da deglutire con un poco d’acqua.
CONFEZIONE DISPONIBILE: 30 compresse.
AVVERTENZE: vedi confezione.

I componenti di VENIDRAX:

DIOSMINA: È un bioflavonoide, con distribuzione ubiquitaria nel mondo vegetale, che possiede numerose proprietà scientificamente validate.
QUERCETINA: È un flavonoide appartenente al gruppo dei flavonoli.
ESPERIDINA: È un flavanone glicosilato, un tipo di flavonoide, che si trova soprattutto negli agrumi. È uno dei bioflavonoidi maggiormente rappresentato nel mondo vegetale.
ESCINA: È una miscela di saponine estratte dai semi o dalla corteccia dell’Ippocastano.
CENTELLA ASIATICA: è una pianta officinale appartenente alla famiglia delle Apiaceae o Umbrelliferae.
L’estratto di Centella asiatica aiuta a contrastare gli inestetismi della cellulite e favorisce la funzionalità del microcircolo anche in caso di pesantezza delle gambe.
AMINOACIDI: La contemporanea presenza di una particolare miscela di Aminoacidi, a prevalenza essenziali, contribuisce sinergicamente all’effetto fisiologico di VENIDRAX®.
Gli Aminoacidi contribuiscono al soddisfacimento del fabbisogno proteico/azotato, sono contenuti nelle proteine e, quando assorbiti, vengono utilizzati dal metabolismo per mantenere efficiente la sintesi proteica delle cellule, dei tessuti e degli organi, anche in condizioni di intensa attività fisica.

Curiosità
La circolazione del sangue è un processo regolato attentamente dal nostro organismo in quanto il suo fluire è responsabile di molte funzioni biochimiche, tra cui gli scambi trofico-metabolici   l’ossigenazione dei vari tessuti. I disturbi a livello della circolazione venosa e del microcircolo, e in generale di tutto il sistema cardiovascolare, risultano essere particolarmente presenti nei paesi occidentali ed industrializzati.
Possono influire sulla loro insorgenza molti fattori: età (> 40-50 anni), sesso femminile, familiarità, gravidanza, prolungata assunzione di ormoni (contraccettivi orali, terapia ormonale sostitutiva), dieta scorretta, sovrappeso, eccessiva sedentarietà, mancanza di esercizio fisico, stazione eretta prolungata. Una sana alimentazione e un’adeguata attività fisica potrebbero essere già degli ottimi alleati per sostenere l’elasticità dei vasi sanguigni, che con il tempo tendono a perdere la loro tonicità. È importante, quindi, modificare i comportamenti e lo stile di vita, per esempio eseguendo esercizi utili a mantenere attiva la circolazione degli arti inferiori, camminando con passo rapido per almeno 30 minuti al giorno. È consigliabile dormire con le gambe leggermente sollevate, fare brevi passeggiate durante i viaggi più lunghi, evitare bagni con acqua troppo calda e le esposizioni prolungate al sole. Sono, inoltre, sconsigliate calzature troppo strette o tacchi troppo alti o troppo bassi. Per quanto riguarda l’alimentazione, è importante integrare la dieta con alimenti ricchi di fibre (verdura e frutta) e Vitamina C e ridurre la quantità di sale, tabacco e caffè.

 

 

 

Per conoscere impieghi e indicazioni circa la corretta assunzione del prodotto, in relazione alla composizione e alla costituzione personale, ci si può rivolgere al proprio medico o farmacista di fiducia. Per ulteriori approfondimenti si può far riferimento a fonti informative accreditate come pubblicazioni scientifiche, bibliografie tematiche, etc.

Le informazioni riportate non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. E’ pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o farmacista.

Iscriviti alla newsletter e resta aggiornato sulle nostre attività

ISCRIVITI