FF L’equilibrio della flora batterica intestinale: il microbiota dell’intestino tenue
Log In

L’equilibrio della flora batterica intestinale: il microbiota dell’intestino tenue

È ormai noto come microbiota sia legato al benessere dell’organismo nel suo complesso, tanto da essere ormai considerato dalla comunità scientifica come una sorta di “organo aggiuntivo” (pur non essendo formato da cellule, quanto piuttosto da microrganismi come batteri, funghi e virus).

Partendo da questo presupposto, è inevitabile che anche il microbiota, esattamente come gli altri organi, possa subire danni o alterazioni che andranno a influire sulla salute generale dell’individuo.

Un esempio che vale la pena sottolineare in questo senso è legato alla SIBO, ossia alla sovraccrescita batterica dell’intestino tenue che si verifica quando i batteri del colon migrano in questo organo, replicandosi fino a indurre disbiosi (ossia squilibrio).

Più in generale, sappiamo che l’apparato digerente nel suo complesso e l’area globale dell’intestino sono colonizzati da una quantità di microrganismi di specie diverse che, nell’insieme, costituiscono quella che chiamiamo flora batterica intestinale.

A livello dell’intestino tenue, composto da duodeno, digiuno e ileo, si trovano in particolare specie batteriche aerobiche (i cosiddetti lattobacilli), assieme a miceti, virus e clostridi che non sono assolutamente un rischio per la salute quando il microbiota intestinale è in condizioni di eubiosi (ovvero di equilibrio).

Scopri l’approfondimento precedente su   microbiota dello stomaco

Ricordiamo che l’intestino tenue ha funzioni molto importanti; quella di continuare la digestione degli alimenti, iniziata nello stomaco attraverso l’azione dei succhi enterici e, contestualmente, di iniziare l’assorbimento dei principali nutrienti contenuti nel cibo; per questo l’intestino tenue è internamente ricoperto da una mucosa caratterizzata da villi intestinali e pliche circolari.

Chiaramente, una condizione di armonia della flora batterica a livello di quest’organo è la garanzia perché tutte le funzioni intestinali possano svolgersi al meglio; una situazione di disbiosi sarà da ostacolo al buon funzionamento dell’apparato intestinale.

In chiusura di articolo, è possibile approfondire il ruolo del microbiota dell’intestino tenue nel benessere dell’organismo con il Prof. Nicola Carlone, Professore Ordinario di Microbiologia presso l’Università degli Studi di Torino.

Non perdere il prossimo appuntamento sul tema.

Guarda il video-approfondimento   “Il microbiota dell’intestino tenue” del Prof. Carlone

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere sempre aggiornato sul mondo Named

ISCRIVITI

Condividi questo articolo sui Social Network!

scritto da

Staff Named

Chi è NAMED®

NAMED® è un’azienda specializzata in integrazione a base di estratti vegetali e ingredienti di origine naturale, che propone una vasta gamma di prodotti finalizzati a regolare il naturale equilibrio dell’organismo, migliorando il benessere fisico,emotivo e mentale della persona. Propone, sia al consumatore finale sia agli specialisti Medici e Farmacisti, integratori alimentari ricercati, diffondendo al contempo una sana e corretta cultura dell’integrazione. I pilastri dell’eccellenza NAMED® si fondano su valori etici come formazione, ricerca scientifica e informazione.